Food dal mondo

FROLLINI ALLA CARRUBA E CANNELLA SENZA GLUTINE

Grazie alla collaborazione con la Cooperativa Sociale L'Arcolaio, di Siracusa, puoi decidere di sostenere i progetti di Mani Tese ogni volta che addenterai questi fragranti frollini. A base di farina di riso, la loro ricetta  è stata messa a punto dai pasticceri del laboratorio nel carcere di Siracusa, per offrire un biscotto friabile, gustoso e piacevole per tutti i palati. Senza glutine, senza latticini e senza frutta a guscio, realizzati con ingredienti genuini provenienti da agricoltura biologica, moderatamente dolci grazie all'impiego dello zucchero di canna. 

La farina di carruba è un'ingrediente tipico della gastronomia siciliana, impiegata principalmente, ma non solo, nella preparazione di dolci, come biscotti, budini e creme spalmabili. Il suo sapore ricorda quello del cacao, rappresentandone un valido sostituto, con il vantaggio dell'assenza di sostanze eccitanti (perfetto quindi anche per i bambini), e del loro apporto in termini di vitamine, sali minerali, oligoelementi e fibre. E' inoltre ricca di zuccheri naturali, richiedendo un minor quantitativo di zucchero aggiunto nelle preparazioni dolci. Il forte e pungente sapore della carruba è stato mitigato e arricchito aggiungendo cannella e scorza di arancia di Sicilia.

Il risultato è un frollino dal carattere forte e dal sapore originale, che richiama le tradizioni avvicinandosi alle esigenze e a gusti più contemporanei.

Per ogni confezione 1,20 € saranno devoluti a Mani Tese. 

Per l'ordine sono richiesti almeno 7 giorni lavorativi di anticipo rispetto alla data di ricezione desiderata.

CONTENUTO

Gustosi frollini senza glutine alla carruba e cannella. Peso netto 230g. 

Ingredienti: farina di riso*, zucchero di canna*, amido di mais*, uova* reidratate, farina di polpa di carrube* 7%, fecola di patate*, olio extravergine di oliva*, olio di semi di girasole*, burro di cacao*, scorza di arancia essiccata*, agente lievitante: bicarbonato di ammonio, cannella < 1%, sale. Può contenere tracce di frutta a guscio, sesamo e latte. *Da agricoltura biologica

Scegli la quantità (Quantità min. 1)

Donazione di 0,00


Scegli il progetto da sostenere

  • LIBERE DALLA VIOLENZA: DIRITTI ED EMANCIPAZIONE PER DONNE E BAMBINE IN GUINEA-BISSAU

    Accoglienza e reinserimento delle donne vittime di violenza e sensibilizzazione sul tema.

  • MIGLIORAMENTO DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E DELLE CONDIZIONI IGIENICO-SANITARIE DELLE COMUNITÀ DELL’ATACORA

    Il Benin è uno tra i Paesi più poveri del mondo e la sua economia, basata principalmente su un’agricoltura di sussistenza, continua a peggiorare a causa di un aumento della deforestazione e di una notevole diminuzione delle piogge. L’insicurezza alimentare, la malnutrizione, le difficoltà nell’accesso all’acqua potabile e le malattie a trasmissione oro-fecale sono ampiamente diffuse. A oggi il 33% delle famiglie rurali beninesi non è in grado di soddisfare il fabbisogno minimo alimentare (dati FAO e WFP). Nel dipartimento dell’Atacora l’insicurezza alimentare si manifesta in forma cronica, avendo vissuto per alcuni decenni una forte dipendenza dal sistema produttivo del cotone di origine coloniale, che ha scoraggiato la popolazione a investire in produzioni agricole per uso alimentare.  Qui l’insicurezza alimentare è più alta che nel resto del Paese e raggiunge la preoccupante cifra del 51%.

  • SCUOLA PER TUTTI

    La Repubblica del Benin è un Paese francofono dell’Africa occidentale, che si colloca al 163° posto su 186 paesi nell’Human Development Index 2018. Il progetto si concentra nel Dipartimento dell’Atacora, a nord-ovest del Paese, territorio caratterizzato da una catena montuosa con un’altezza media di 700 metri e pendii degradanti che non consentono lo sviluppo di una produzione agricola abbondante. A causa delle scarse possibilità economiche, nella zona si assiste ogni anno a un massiccio esodo di persone verso la vicina Nigeria alla ricerca di lavoro. L’effetto che ne consegue è l’abbandono delle scuole da parte dei bambini, in alcuni casi forzatamente in quanto vittime di traffico per sfruttamento lavorativo.

CON QUESTA DONAZIONE CONTRIBUISCI A:
il tuo regalo aiuta...
il tuo regalo aiuta...
il tuo regalo aiuta...
 
Vuoi aggiungere un altro regalo?