Food dal mondo

PACCHETTO SAPORI DI SICILIA MEDIUM

Grazie alla collaborazione con la Cooperativa Sociale L'Arcolaio, di Siracusa, puoi decidere di sostenere i progetti di Mani Tese ogni volta che assaggerai i prodotti contenuti in questa sacca di tela, riutilizzabile e fabbricata con tessuti e stampe tipici della tradizione africana. 

Ogni sacca Medium contiene una confezione di morbidi amaretti siciliani bio e un preparato per latte di mandorla bio. 

L'amaretto morbido è un prodotto tradizionale dell'arte pasticciera siciliana, naturalmente senza glutine e senza lattosio, dal sapore  intenso e dall'aroma inconfondibile.

Il latte di mandorla è una bevanda altamente energetica dal sapore non eccessivamente dolce, grazie all'uso di zucchero di canna biologico proveniente dalla filiera equo solidale. Con questo preparato, oltre alla tipica bevanda siciliana, si possono realizzare anche granite, budini, torte, gelati e creme alla mandorla.

Per ogni sacca Medium 4,50 € saranno devoluti a Mani Tese. 

Per l'ordine sono richiesti almeno 7 giorni lavorativi di anticipo rispetto alla data di ricezione desiderata.

CONTENUTO

Una sacca Medium (stampe assortite), una confezione da 150g (peso netto) di morbidi amaretti bio e un preparato per latte di mandorla bio da 200g (peso netto). 

Ingredienti amaretti morbidi: °Zucchero di canna, mandorle di Sicilia 39%, albume, mandorle amare 3%, °miele, aromi naturali, agente lievitante: bicarbonato d’ammonio *da agricoltura biologica. Può contenere tracce di uova, sesamo, e altra frutta a guscio.

Ingredienti preparato latte di mandorla: Zucchero di canna del commercio equo*, mandorle di Sicilia* (35%) *da agricoltura biologica Può contenere tracce di uova, sesamo, e altra frutta a guscio.

Scegli la quantità (Quantità min. 1)

Donazione di 0,00


Scegli il progetto da sostenere

  • LIBERE DALLA VIOLENZA: DIRITTI ED EMANCIPAZIONE PER DONNE E BAMBINE IN GUINEA-BISSAU

    Accoglienza e reinserimento delle donne vittime di violenza e sensibilizzazione sul tema.

  • MIGLIORAMENTO DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E DELLE CONDIZIONI IGIENICO-SANITARIE DELLE COMUNITÀ DELL’ATACORA

    Il Benin è uno tra i Paesi più poveri del mondo e la sua economia, basata principalmente su un’agricoltura di sussistenza, continua a peggiorare a causa di un aumento della deforestazione e di una notevole diminuzione delle piogge. L’insicurezza alimentare, la malnutrizione, le difficoltà nell’accesso all’acqua potabile e le malattie a trasmissione oro-fecale sono ampiamente diffuse. A oggi il 33% delle famiglie rurali beninesi non è in grado di soddisfare il fabbisogno minimo alimentare (dati FAO e WFP). Nel dipartimento dell’Atacora l’insicurezza alimentare si manifesta in forma cronica, avendo vissuto per alcuni decenni una forte dipendenza dal sistema produttivo del cotone di origine coloniale, che ha scoraggiato la popolazione a investire in produzioni agricole per uso alimentare.  Qui l’insicurezza alimentare è più alta che nel resto del Paese e raggiunge la preoccupante cifra del 51%.

  • QUELIMANE AGRICOLA: PRODUCE, CRESCE E CONSUMA SOSTENIBILE

    Sviluppo rurale sostenibile e rafforzamento del sistema agroalimentare locale nella provincia della Zambezia.

     

CON QUESTA DONAZIONE CONTRIBUISCI A:
il tuo regalo aiuta...
il tuo regalo aiuta...
il tuo regalo aiuta...
 
Vuoi aggiungere un altro regalo?